In questi mesi si è parlato molto del cosiddetto “Superbonus”, che racchiude una serie di agevolazioni per interventi di miglioramento energetico di edifici singoli o condomini.

Fa parte del Decreto Rilancio, convertito nella legge n. 77 del 17 luglio 2020.


Di seguito trovi tutte le informazioni più rilevanti.

Chi può chiedere le agevolazioni al 110%?

  • Le persone fisiche per la propria abitazione;
  • I condomìni;
  • Gli Istituti autonomi case popolari (IACP) e gli enti che hanno di fatto le stesse finalità sociali e che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di in house providing, per interventi realizzati su immobili (di loro proprietà o gestiti per conto dei comuni) adibiti a edilizia residenziale pubblica;
  • Le cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Le agevolazioni possono:

  • essere portate in detrazione direttamente dalle persone che hanno pagato i lavori (in misura del 110%);

oppure

  • essere scontate in fattura con la procedura della cessione del credito all’impresa che ha effettuato i lavori;

oppure, se non possibile

  • essere scontate in fattura con la procedura della cessione del credito a banche o altri intermediari finanziari.

Sei interessato ad avere un preventivo gratuito per l'Ecobonus?